Forse perche’  tanti sport vengono praticati sui tappeti erbosi, o forse perche’ il verde smeraldo da un’idea di freschezza, fatto sta’ che il “tappeto inglese” come spesso viene chiamato, ha la preferenza di molti nella costruzione e nella gestione di giardini e spazi verdi.

Credo che una delle ragioni principali per cui il tappeto verde abbia avuto una cosi forte espansione sia l’introduzione nel mercato di decespugliatori e tagliaerba.

Il decespugliatore ha sostituito da un po’ di tempo la vecchia falce.

La falce, questo strumento usato per centinaia di anni dai nostri antenati, e’ stato fondamentale nello sviluppo della cultura agricola. Un’attrezzo che richiedeva oltre a una certa condizione fisica, anche notevole raffinatezza nei movimenti, e sopratutto doveva essere affilato! Il battere la falcia col martello sull’apposito incudine e’ un’arte che al giorno d’oggi e’ praticata da pochissime persone, per lo piu’ anziani.

Il decespugliatore e’ la nuova falce; tipico strumento dei tempi attuali, caraterizzati da una estrema motorizzazione degli attrezzi da lavoro.  Vediamo gli aspetti positivi: veloce nell’esecuzione del lavoro, …………. chi sa altri lati positivi del decespugliatore me lo faccia sapere. Aspetti negativi: Rumoroso, inquinante, costoso. Di solito si usano le lame di metallo o  la corda di plastica. La testa rotante, girando ad alta velocita’ fa sbattere la corda contro la vegetazione da tagliare. Questo impatto fa consumare la corda velocemente. Consumandosi rilascia nell’ambiente piccolissime particelle di plastica che probabilmente restano nell’ambiente per parecchi anni e nel peggior dei casi si inseriscono nel ciclo della natura. Credo che questo sia un’argomento che meriti piu’attenzione. Annulmente vengono dispersi nell’ambiente grandi quantita’ di plastica invisibile, e nessuno sa che fine fa o l’effetto che ha’ sull’ambiente.

 

 

Geef een reactie